This website uses cookies. By using the site you are agreeing to our Privacy Policy.

16.11.2020

Riprese video facili come non mai

L' X-Photographer e Videographer professionista danese Palle Schultz parla del suo viaggio con FUJIFILM e del perché FUJIFILM X-T4 è la sua camera preferita.

Palle Schultz ha ricevuto la sua prima macchina fotografica all’età di sette anni. Il suo amore per il cinema è nato due anni dopo, guardando per la prima volta "2001: Odissea nello Spazio" di Stanley Kubrick. É lecito dire che la sua passione per le immagini in movimento è letteralmente sbocciata da allora. Palle ha iniziato a realizzare video negli anni '90, producendo e modificando jingle di MTV, ma solo dal 2010 ha iniziato a prendere i video più seriamente.

Fu in questo periodo che iniziò la sua vera e propria storia d'amore con il sistema FUJIFILM. "Ho acquistato X100 quando è uscita nel 2011 e non ho mai guardato indietro", ricorda. "Mi ha aiutato tanto e grazie al suo design e ai meravigliosi colori prodotti direttamente in camera ho risparmiato un sacco di tempo di post produzione."

Non passò molto tempo che Palle acquistò FUJIFILM X-T1 per il suo corredo professionale. "In quel periodo, la fotografia era il mio reddito principale e il lavoro video era spesso una piccola parte all'interno di lavori di fotografia", spiega. "Quindi avere una fotocamera in grado di fare entrambe le cose era conveniente per un'azienda con risorse limitate", spiega.

Still taken from short film LOOP. Shot on X-T4 © Palle Schultz

Ai giorni nostri Palle è ancora un forte sostenitore della serie X-T, ed è passato di recente all'ammiraglia della gamma, X-T4, che sta attualmente utilizzando per creare un cortometraggio chiamato LOOP. Ci parla di come questo avanzato sistema mirrorless abbia portato con sé nuove fantastiche possibilità per i videomaker in erba. “È letteralmente il momento migliore per diventare un regista indipendente. L'attrezzatura necessaria per realizzare film è finanziariamente più accessibile di quanto non lo sia mai stata ”, ci dice.

In particolare, elogia le straordinarie prestazioni video di X-T4, inclusa la sua capacità di registrare filmati DCI 4K / 60p a 10bit 4:2:2 tramite l'uscita HDMI (o 10 bit 4:2:0 direttamente su scheda SD).

“É davvero possibile girare un film per il grande schermo con X-T4? La risposta è si. La risoluzione c'è, i colori ci sono e se sei bravo con l'illuminazione e la post-produzione, non vedo alcun motivo per cui non potresti farlo", dice.

Image © Palle Schultz

Proprio come ha fatto quando ha deciso di adottare per la prima volta il sistema FUJIFILM professionalmente, Palle attribuisce ancora un grande valore alla capacità di X-T4 di eccellere sia nelle foto che nei video, e questo è un aspetto della fotocamera che ama particolarmente. "X-T4 si è evoluta in una fotocamera con doppia funzionalità, che perfeziona l'esperienza di ripresa grazie alla separazione dei menu e delle impostazioni video da quelle per la fotografia", spiega. "Non sei distratto da voci di menu decontestualizzate e irrilevanti, hai soltanto le impostazioni che ti servono. Questo è per me il pezzo forte di X-T4, perché ti consente di lavorare con molta più concentrazione."

Ma nonostante X-T4 sia geniale nel tenere i due mondi separati, fornendoti due attrezzature diverse all’interno dello stesso corpo, Palle ci dice che sarebbe uno spreco non usarla al massimo delle sue potenzialità. "Tutte le impostazioni fotografiche sono tenute separate dalle impostazioni video, quindi se non l'hai mai usata per fotografare, non avrai mai a che fare con le impostazioni fotografiche e viceversa. Ma credo che questa fotocamera vada sfruttata al meglio usandola in entrambe le modalità", ci dice.

“Ad esempio, se mi chiedessero di fare un progetto dietro le quinte con foto e video su un grande set cinematografico, X-T4 sarebbe la mia prima scelta. Con il semplice tocco di un selettore, puoi passare dalla registrazione di video professionali allo scatto di fotografie di alta qualità senza farti notare, perché l'otturatore meccanico è praticamente inudibile".

Still taken from short film LOOP. Shot on X-T4 © Palle Schultz

Quando ci parla del processo di realizzazione di un film, Palle dice che, sebbene sia importante iniziare un progetto sapendo cosa si vuole, è sempre inevitabile modificare i propri piani per adattarsi alle situazioni, quindi bisogna essere flessibili. "Se non hai una visione per il tuo progetto o una storia da raccontare, è molto difficile realizzare film avvincenti. La storia è la spina dorsale di tutto ciò che è visivo, comprese le immagini fisse. Non deve essere lungo. Non deve essere complesso. E il modo in cui vuoi raccontare quella storia dipende interamente dalla tua immaginazione."

Continua: "Tuttavia, non si sa mai come si svilupperà un progetto e perdere grandi opportunità a causa di una visione chiusa, super determinata, sarebbe un peccato", spiega.

È per questo motivo che Palle ama la stabilizzazione dell'immagine a cinque assi nel corpo (IBIS) di X-T4. Significa che può mantenere le cose semplici senza bisogno di un rig grande e pesante per ottenere immagini stabili, con la conseguente libertà e versatilità di sfruttare ogni opportunità.

“La mia configurazione X-T4 è molto semplice. L'ho installata in un cage SmallRig, ho aggiunto una maniglia superiore, un monitor da sette pollici e un microfono. Con l'IBIS non ho bisogno d’altro", rivela. "Rimuove il micro-jitter causato da mani tremanti, spasmi o contrazioni muscolari e anche le oscillazioni, in una certa misura, aiutando a stabilizzare le riprese a mano libera, pur non snaturando l'aspetto tipico che si vuole ottenere proprio con le riprese a mano libera."

Image © Palle Schultz

Tutto sommato, Palle crede che quando si combina la tecnologia avanzata all'interno del corpo compatto di X-T4 insieme all'esperienza di Fujifilm nell’ambito del colore, si ha la combinazione perfetta. "L'utilizzo di X-T4 ti consente di aggiungere al tuo progetto gli 85 anni di esperienza di Fujifilm con le pellicole analogiche e nella scienza del colore", afferma. “Il lavoro degli sviluppatori focalizzato nel rendere l'interfaccia utente il più intuitiva possibile rende più facile concentrarsi sulla narrazione e l'IBIS ti solleva da attrezzature pesanti, migliorando notevolmente le riprese manuali. Con X-T4, è possibile realizzare film quasi Hollywoodiani, per una frazione del loro costo.

"Riprendo tutti i lavori di cui sono direttamente responsabile con le fotocamere FUJIFILM", conclude Palle . "E da quando ho messo le mani su X-T4, è la mia prima scelta per i video, perché è un'evoluzione naturale del sistema di alta qualità FUJIFILM e mi consente di raggiungere i miei obiettivi visivi molto più facilmente di prima."

Still taken from short film LOOP. Shot on X-T4 © Palle Schultz

Vuoi creare video fantastici come Palle Schultz? Sfrutta la potenza dell'esperienza Fujifilm nella scienza del colore utilizzando le modalità di Simulazione Pellicola o F-Log per ottenere ottimi risultati.

Utilizzo delle modalità di Simulazione Pellicola per il video

Puoi utilizzare una qualsiasi delle modalità di Simulazione Pellicola della fotocamera durante la creazione di filmati, sebbene alcune siano più adatte al video di altre. La modalità PROVIA standard va bene per le riprese generiche, proprio come per le fotografie, ma prova anche alcune delle modalità con un contrasto inferiore. Questo perché è più difficile mantenere i dettagli nelle parti più luminose e più scure di una scena quando giri un filmato, piuttosto che delle immagini fisse.

Le modalità di simulazione pellicola a basso contrasto sono:

- ASTIA
- PRO Neg. Std
- PRO Neg. Hi
- ETERNA

Pulling Focus per risultati professionali

La pratica di regolare il punto di messa a fuoco durante l'acquisizione di video è spesso nota come Pulling Focus o Racking Focus e la noterai in qualsiasi cosa, dai notiziari televisivi alle serie tv all'avanguardia e ai film di successo di Hollywood.

Con le impostazioni di esposizione configurate, imposta la fotocamera su AF continuo e assicurati che la MODALITÀ AF FILM sia impostata su AREA (puoi trovare questa opzione nel menu IMPOSTAZIONI FILMATO della fotocamera). Ciò consente di controllare la posizione del punto AF nell'inquadratura.

Inizia creando un effetto pull-focus con le impostazioni predefinite della fotocamera. (Tieni presente che devi avviare la registrazione video per vedere transizioni di messa a fuoco fluide.)

  • Tocca lo schermo per consentire alla fotocamera di mettere a fuoco nel punto A.
  • Premere il pulsante di scatto dell'otturatore per avviare la registrazione.
  • Quando sei pronto per mettere a fuoco, tocca lo schermo per passare al punto B.

Se lo spostamento della messa a fuoco è troppo veloce utilizzando le impostazioni predefinite della fotocamera, puoi rallentarlo nel menu IMPOSTAZIONI PERSONALIZZATE AF-C (situato nel menu IMPOSTAZIONI FILMATO della fotocamera). Regola semplicemente l'opzione VELOCITÀ AF su un'impostazione inferiore.