This website uses cookies. By using the site you are agreeing to our Privacy Policy.

16.12.2020 Federico Tardito

Federico Tardito: Fujifilm X-T4 in quota e in volata!

Federico Tardito

Nasce a Torino nel 1984.
La Fotografia arriva nella sua vita nel 2004, cambiando il suo modo di vivere e di relazionarsi con
gli altri e con il mondo che lo circonda.
Fotografo professionista dal 2006 lavora si specializza in fotografia sportiva e di ritratto lavorando
con agenzie fotografiche come LaPresse Insidefoto e molte altre le sue immagini vengono pubblicate su numerose riviste e giornali italiani ed internazionali come Vanity Fair, Vogue Gioiello, Sportweek, Maxim, Gazzetta dello Sport, The globe, Panorama, L’Espresso, Corriere della Sera per citarne alcuni.
Diventa freelance dal 2012 fondando One+Nine Images e lavorando come fotografo personale di calciatori come Leonardo Bonucci e Gianluigi Buffon e collaborando a campagne fotografiche per grandi brand come Nike ed Adidas.
Nel 2018 nasce la sua ultima creazione in collaborazione col collega ed amico Giulio Visentin, The Pop Models, con la finalità di portare modernità, sincerità e ironia nella fotografia di moda.

Per una delle prime uscite di test dell’ammiraglia Fujifilm X-T4, abbiamo scelto una bellissima location alpina, in Piemonte.

Marco ci ha portato con lui in una delle sue uscite di allenamento a Colle di Sampeyre, valico alpino delle Alpi Cozie italiane in provincia di Cuneo, che collega la Valle Varaita con la Valle Maira, lungo la Strada dei Cannoni a quasi 2300 mt di quota.

  •         

     

  •         

Appena arrivati ci hanno accolto condizioni meteo decisamente avverse… forte vento e pioggia battente. Senza lasciarci scoraggiare, abbiamo cominciato a preparare bici e attrezzatura fotografica e poco dopo il cielo si è completamente pulito, diventando limpido e creando lo scenario perfetto per le nostre fotografie.

Abbiamo quindi dato sfogo a creatività e divertimento, dai Camera Car in movimento, ai passaggi più statici e ai ritratti più intimi

  •         

Per seguire il ciclista, e le sue gambe allenate, ho utilizzato le ottiche XF35mm, XF90mmf2 e l’XF200mmf2, per le riprese e i passaggi più distanti.
L’AF, sempre impostato su continuo, si è dimostrato da subito velocissimo e molto preciso con tutte le ottiche, mentre i 15 fps di massima velocità della raffica hanno garantito lunghe sequenze di immagine senza perdere nemmeno un frame.

  •         

     

L’autonomia della nuova batteria mi ha davvero colpito, è nettamente migliorata rispetto a quella di X-T3. L’intero shooting, più di 2000 scatti, con raffiche e visualizzazione su schermo lcd, è stato fatto con 3/4 di batteria, arrivando a fine giornata senza la necessità di utilizzare la seconda batteria di scorta.

X-T4 è diventata di diritto la mia nuova compagna di lavoro e di avventure sportive. Ci vediamo sui campi di calcio!

  •         
  •