This website uses cookies. By using the site you are agreeing to our Privacy Policy.

24.05.2019

Sentieri spericolati con Michael Clark

Il fotografo sportivo Michael Clark ha passato più di 23 anni spingendo se stesso, la sua fotografia e la sua attrezzatura all’estremo. Lavorando con alcuni dei più grandi clienti editoriali e commerciali del mondo, ha integrato meravigliosi paesaggi con attività sportive estreme e, più recentemente, ha utilizzato tecniche innovative di illuminazione artificiale per dare alle sue immagini qualcosa in più. Abbiamo dato a Michael la fotocamera FUJIFILM GFX 100 per un test nello Utah, uno dei più famosi luoghi al mondo in cui praticare sport estremi: le iconiche insenature di Indian Creek e Virgin, il ‘monte Everest’ della mountain bike.

La straordinaria fotografia di Michael nasce dall’amore per l’arrampicata su roccia e dal desiderio di catturare la maestosa bellezza delle pareti rocciose e delle montagne che visita, quindi per questo progetto ha voluto tornare alle proprie radici. Non solo le location che ha scelto presentano spettacolari opportunità fotografiche, ma sono state la prova ideale per alcune delle caratteristiche più interessanti di GFX 100.

GFX 100 + GF32-64mmF4 R LM WR – 1/2500 sec at F4 ISO 200

“Indian Creek e lo sport dell’arrampicata su roccia sono stati un ottimo test per verificare il funzionamento dell’IBIS (In-Body Image Stabilization) e per vedere come la fotocamera ha risposto utilizzando impostazioni ISO elevate. La mountain bike Freeride in Virgin, invece, si è dimostrata un ottimo banco di prova per le modalità di rilevamento della messa a fuoco automatica (AF) di GFX 100 e per testare quanto velocemente la fotocamera fosse in grado di scattare in modalità raffica”, afferma Michael, che era in attesa di una fotocamera di grande formato in grado di tenere il passo con il suo stile dinamico.

Michael rivela: “Con questo lavoro, volevo capire se la GFX 100 potesse sostituire contemporaneamente sia la mia attuale fotocamera di medio formato sia le mie reflex digitali. Pensavo fosse un compito arduo – o almeno lo pensavo all’inizio”.

GFX 100 + GF250mmF4 R LM OIS WR – 1/2000 sec at F6.4 ISO 800

Michael utilizza quotidianamente le reflex digitali, ma nel corso degli anni ha lavorato con diverse fotocamere di medio e grande formato. “Adoro il look che il medio formato offre e ho sognato a lungo una fotocamera di formato più grande adatta alla la mia fotografia di sport d’avventura. Con GFX 100 penso di averla finalmente trovata”.

Prosegue descrivendo quanto, fin dall’inizio, fosse naturale utilizzare la fotocamera. “La mia prima impressione è stata che stesse bene nelle mani, come i vecchi corpi delle fotocamere reflex professionali che possedevo. Gli obiettivi erano anche molto più leggeri di quelli a cui ero abituato con la mia Hasselblad, una caratteristica molto gradita. “

GFX 100 + GF23mmF4 R LM WR – 1/200 sec at F5 ISO 640 

 

Per queste riprese, Michael ha abbinato la GFX 100 con una varietà di obiettivi GF, incluse le ottiche GF23mmF4 R LM WR, GF32-64mmF4 RM WR, GF100-200mmF5.6 R LM OIS WR, GF110mmF2 R LM WR, GF250mmF4 R LM OIS WR e GF1.4X TC WR teleconverter. Michael è rimasto davvero impressionato dalla qualità raggiunta grazie a queste combinazioni.

“Sono rimasto stupefatto dall’assenza di rumore a impostazioni ISO elevate. Le ottiche offrono una straordinaria nitidezza – con un’ampia gamma di aperture”, afferma. GFX 100 si adattava perfettamente anche al suo attuale set-up. Spiega: “La fotocamera ha funzionato perfettamente con i miei flash Elinchrom. Per le riprese d’azione, abbiamo utilizzato i più potenti ELB 1200, per i ritratti e tutto il resto abbiamo utilizzato il kit ELB 500 TTL. Per controllare e attivare gli strobe, ho utilizzato Elinchrom Transmitter Pro, progettato specificamente per le fotocamere FUJIFILM. Ciò mi ha permesso di accedere alle modalità Hi-Sync e HSS “.

GFX 100 + GF110mmF2 R LM WR – 1/3200 sec at F2.8 ISO 160

Mentre Michael metteva a dura prova la fotocamera durante queste riprese, molte caratteristiche si sono rivelate distintive. Michael afferma: “Mentre lavoravo con l’obiettivo GF110mmF2 R LM WR, ho impostato il diaframma su F2 per un bokeh “cremoso” e lasciato che il “Face and Eye Detection AF” facesse tutto il lavoro. Praticamente tutte le immagini erano perfettamente nitide proprio negli occhi; mai visto prima con le mie reflex digitali”

Michael ci racconta, entusiasta, quanto sia rimasto impressionato dalla rapidità del frame rate con una risoluzione così elevata e dalla capacità del tracking AF di tenere il passo. “Ho impostato la fotocamera al massimo frame rate e sono rimasto sbalordito dalla velocità di scatto. Il mio assistente ridacchiò quando vide il mio grande sorriso subito dopo la prima raffica”.

GFX 100 + GF250mmF4 R LM OIS WR + GF1.4X TC WR – 1/2500 sec at F5.6 ISO 1600

Oltre alle prestazioni AF, l’IBIS di GFX 100 si è distinto come una delle caratteristiche preferite, dimostrandosi estremamente utile quando si penzola da una corda e si scatta con un sensore da 102 megapixel. “Utilizzando l’IBIS, sono riuscito a ottenere immagini nitide fino a 1/8sec. È assolutamente incredibile. Con la mia attuale fotocamera da 50 megapixel di medio formato, qualsiasi scatto al di sotto 1/500sec è imprevedibile”, ci dice Michael.

L’altro chiaro vantaggio della fotocamera è dato dalla sua notevole portabilità. “Le fotocamere di grande formato di un tempo erano grandi e voluminose. Portare una di quelle nel “fuori pista” era come avere un blocco di cemento nello zaino” sorride Michael. “La GFX 100, al confronto, è considerevolmente più leggera, più ergonomica e familiare poiché ha all’incirca le stesse dimensioni di una reflex digitale full frame pro”.

GFX 100 + GF32-64mmF4 R LM WR – 1/1600 sec at F8 ISO 400

Nel complesso, Michael vede GFX 100 come una pietra miliare, dicendoci che pensa che questa fotocamera rivoluzionerà il settore. Michael afferma: “GFX 100 sta ridefinendo il grande formato. Fujifilm ha portato tutte le funzionalità a cui siamo abituati con le nostre fotocamere reflex digitali e mirrorless full frame, all’interno di una fotocamera top di gamma con sensore da 55 mm di diagonale. Per questo motivo, GFX 100 è davvero la prima fotocamera di grande formato, rispetto a qualsiasi altro prodotto di altre marche, che ritengo possa essere utilizzata per la maggior parte del mio lavoro”.

Michael conclude evidenziando la versatilità di GFX 100 e l’impatto che avrà sull’industria. “Questa fotocamera è altrettanto facile da utilizzare in studio per still life e fotografia di moda, come lo è per gli sport d’avventura e il paesaggio. È essenzialmente la fotocamera tutto fare”.

GFX 100 + GF110mmF2 R LM WR – 1/1000 sec at F5.6 ISO 800

Michael conclude evidenziando la versatilità di GFX 100 e l’impatto che avrà sull’industria. “Questa fotocamera è altrettanto facile da utilizzare in studio per still life e fotografia di moda, come lo è per gli sport d’avventura e il paesaggio. È essenzialmente la fotocamera tutto fare”.

Scopri di più su FUJIFILM GFX 100 e leggi qui le specifiche complete.

Michael Clark è FUJIFILM X-Photographer. Per vedere altri lavori di Michael, visita il suo sito web .

GFX 100 + GF23mmF4 R LM WR – 1/800 sec at F5 ISO 5000

GFX 100 + GF110mmF2 R LM WR – 1/1600 sec at F2.8 ISO 200