Eric Bouvet

France
Profile

Eric Bouvet è un fotografo francese, nato nel 1961. Ha iniziato la sua carriera nel 1981 dopo gli studi alla Scuola Estienne di Parigi di arti grafiche e applicate.

Il suo interesse per la fotografia sembra iniziare quando, all'età di 8 anni, ha visto in TV i primi passi dell'uomo sulla luna. Il fascino del potere dell' informazione diretta, la forza dell'immagine di questo momento storico sembrano essere i principali fattori per lui per scoprire l'evoluzione del mondo viaggiando in oltre 120 diversi paesi nel corso degli ultimi trenta anni.

Eric Bouvet ha lavorato come fotografo per l'agenzia Gamma durante gli anni Ottanta, poi come free lance dal 1990.

Nel 1985, raggiunge fama internazionale con il reportage sull'eruzione vulcanica Armero in Colombia. Dopo, ha fotografato i principali conflitti del recente passato in Afghanistan, Iraq, Iran, Libano, Cecenia, Sudan, Somalia, Jugoslavia, Israele, Irlanda del Nord, Kurdistan, Angola, Suriname, il Ruanda e la Libia.

Ha ricoperto anche i momenti principali internazionali come il funerale del ayatollah Khomeini, le proteste di piazza Tienanmen cinesi, la caduta del Muro di Berlino, la rivoluzione di velluto ceca, della scarcerazione di Nelson Mandela e le Olimpiadi.

Ha lavorato anche su molti temi sociali, come le carceri russe, i soldati giovani sulle portaerei, il lavoro della polizia francese nei quartieri, i minatori in Francia, la vita nel reparto pediatrico per i bambini che soffrono di cancro.
Da tre anni sta lavorando su documentari chiamati «Amore» e «Pace».

I suoi lavori sono stati pubblicati dalle principali riviste internazionali come Time, Life, Newsweek, Paris-Match, Stern, il Magazine Domenica Times, il New York Times Magazine, Der Spiegel, Le Monde.
Ha collaborato alle campagne fotografiche per le Nazioni Unite, di numerose ONG e di organizzazioni caritatevoli come « ​​Medici Senza Frontiere (MSF)" il Comitato Internazionale della Croce Rossa, "Médecins du Monde (MDM)" e "Action Contre la Faim (ACF)".

Eric Bouvet ha vinto cinque World Press Awards, un « Visa d'Or » di Perpignan Photo Festival, il Premio Bayeux per il miglior corrispondente di guerra , il Premio della Paris-Match e la medaglia d'oro per il 150 ° anniversario della Fotografia.

© FUJIFILM Corporation